INGREDIENTI:

  • 1,2 kg di trippa già cotta
  • 2 coste di sedano
  • 1 carota
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • 2 salsicce senesi sbriciolate
  • una punta di peperoncino
  • due bicchieri di vino bianco
  • 300 gr. di pomodori maturi passati
  • un cucchiaino di conserva
  • Pecorino delle Crete senesi stagionato (q.b.)
  • Sale
  • Pepe

 

PREPARAZIONE

trippa-alla-seneseUtilizziamo la “cuffia” e il “centopelli” di bovino, facilmente reperibile già cotti dal nostro macellaio, che taglieremo a striscioline di circa 1 cm. Nei tempi passati, per aumentare la consistenza e il gusto della ricetta, venivano unite alla trippa anche alcune striscioline di zampuccio, ma oggi questo ingrediente viene meno utilizzato. In una casseruola facciamo soffriggere un trito di sedano, carota e aglio in olio extravergine d’oliva. Aggiungiamo una punta di peperoncino e due salsicce sbriciolate. Qualche minuto per fare amalgamare i sapori e aggiungiamo la nostra trippa. Mescolando frequentemente facciamo insaporire la trippa e, dopo aver salato e pepato,  aggiungiamo due bicchieri di vino bianco portando avanti la cottura a fuoco medio per circa 10’, fino a quando il vino non si sarà ritirato. A questo punto versiamo il pomodoro passato, un cucchiaino di conserva  e facciamo cuocere per circa un’ora a casseruola scoperta mescolando frequentemente per evitare che si attacchi sul fondo. Quando la trippa avrà raggiunto la giusta consistenza è il momento di versare un paio di generose manciate di Pecorino e lasciare insaporire per qualche minuto, ancora mescolando il tutto. La trippa alla senese va servita ben calda e mangiata subito, magari dopo aver aggiunto un altro cucchiaio di pecorino.

Commenti

commenti