INGREDIENTI (per 2 gubane):

  • 500 gr di farina 00, possibilmente Manitoba
  • 25 g di burro
  • 50 g d’olio di semi
  • 3 uova
  • 3 cucchiai colmi di zucchero + 1 nella prima lievitazione
  • 1 fiala di vaniglia
  • grattugia di 1 limone
  • 1 dl di latte
  • 100 g. di lievito di birra
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di grappa, o cognac, o rum

PER IL RIPIENO:

  • 200 gr di noci sbucciate e pestate, possibilmente, nel mortaio o macinate
  • 100 gr di uva passa bionda
  • 50 gr di pinoli
  • 1 fiala di vaniglia
  • qualche cedro
  • la buccia di un limone grattuggiato
  • 1 uovo
  • 7/8 cucchiai colmi di zucchero
  • sale q.b.
  • 1 bicchierino di grappa ed un pò di cognac

 

PREPARAZIONE

gubana-rev31-670x440Mettere la farina in una terrina in luogo caldo, affinché non sia umida, giá il giorno prima di adoperarla. La pasta deve lievitare due volte. La prima lievitatura si fa con circa 100 grammi di lievito di birra, sciolto in un po’ di latte, assieme ad un cucchiaio di zucchero e un pizzico di sale. La pasta deve essere piuttosto molle, altrimenti stenta a lievitare. Quando é lievitata, sboccia come un fiore se fatta bene. Perció bisogna coprire con un panno caldo e tenere nel caldo la terrina (non nel forno naturalmente).

Quando é bene lievitata si prepara per la seconda lievitatura. Si riscalda il latte rimasto, si mette dentro il burro sciolto, l’olio, lo zucchero, il limone e la vaniglia. A parte si sbattono i tuorli delle uova e si mescola tutto assieme. Volendo si puó aggiungere un cucchiaio di grappa, o cognac, o rum a piacere, e anche un po’ di sale. Se la pasta resta troppo dura, aggiungere un uovo sbattuto e mescolato ad un po’ di latte per ammorbidirla. La pasta deve essere lavorata per almeno un quarto d’ora. Si mette poi di nuovo a lievitare nella stessa terrina di prima, in modo che stia al caldo. E’ lievitata bene, quando, toccandola col dito, si sente molto soffice (circa un’ora). Allora si stende col matterello e si cosparge col ripieno, non mancando di mettere qua e lá qualche pezzettino di burro. Si rotola su se stessa e si avvolge a forma di gubana. Si torna a lievitare in luogo sempre caldo e quando é soffice e forma dei puntini chiari, si spalma bene con le chiare sbattute e si cosparge con un po’ di zucchero e si mette nel forno. Richiede un’ora di cottura a forno moderato.

I pinoli si friggono in 30 g di burro. Si mettono nel burro appena questo incomincia a sciogliersi, altrimenti bruciano. Stare attenti a non bruciarli. Quando biondeggiano, si mettono nella terrina assieme agli altri ingredienti con tutto il burro. Mescolare tutto assieme e assaggiare se va bene con lo zucchero e con i liquori.

Commenti

commenti