Di grande tendenza e sempre più diffuso, indipendentemente dai contesti regionali, il matrimonio shabby chic sta spopolando tra le future spose che stanno organizzando le loro nozze in questo periodo storico. Ma facciamo un po’ di chiarezza … cosa significa shabby chic?

In inglese, il termine “shabby” significa letteralmente “logoro”, “malandato” ma, paradossalmente, le nozze organizzate seguendo questo stile sono curate nei minimi particolari e non trascurano alcun dettaglio.

sala-per-ricevimento-shabby-chic (1)

Inizialmente, lo shabby chic si afferma prevalentemente come stile d’arredamento e consiste nell’ammodernamento e nel restauro di vecchi mobili e oggetti vari per recuperarli, renderli ancora più belli, pur mantenendo intatto quel senso di vissuto e di antico. Ai giorni nostri, in un periodo di profonda crisi economica, in cui molte giovani coppie progettano insieme il loro futuro sognando, come tutti i fidanzati di tutte le epoche, di poter coronare il loro sogno d’amore con un matrimonio da favola, lo shabby chic si riscopre uno stile particolarmente utile ed adatto per coniugare entrambe le esigenze, quella di non rinunciare a nulla per le proprie nozze e quello di non trascurare l’aspetto economico, soprattutto oggi in tempi di magra! Pur consistendo in un intelligente ed esperto riutilizzo di tessuti, materiali, oggetti e quant’altro, per seguire uno stile shabby chic che risulti bello e alla moda, occorre comunque seguire alcuni accorgimenti…. Noi siamo qui per darvi qualche dritta!!!
In particolare ci occupiamo, in questa sede, di tre aspetti essenziali per la buona riuscita del vostro matrimonio shabby chic:

  1. La location: indipendentemente dal fatto che scegliate un suggestivo agriturismo, un piccolo casale, una classica cascina, se il periodo dell’anno prescelto ve lo consente, il consiglio che vi diamo è quello di organizzare un ricevimento all’aperto – che rispecchia maggiormente i canoni dello shabby chic – piuttosto che indoor. E perché no? Pensate di organizzare anche la cerimonia religiosa o il rito civile in esterna, magari prevedendo dei gazebo, oppure confezionando degli ombrellini di carta molto chic da distribuire ai vostri ospiti.
  2. Gli addobbi e i fiori: i fiori di campo, semplici e colorati, e le ghirlande, ricche e festose, non potranno proprio mancare nel vostro ricevimento shabby chic che, anzi, potranno fare da filo conduttore per l’intero evento. Sarà poi la vostra fantasia che vi porterà a decidere come sistemare le ghirlande e i vari addobbi a tema. Tenete ben presente che i colori dovranno comunque essere delicati e pacati, non troppo accessi ma sempre molto allegri e gioiosi. Ah… non scordatevi le candele profumate da distribuire sui tavoli e in giro per la location! A voi la scelta!
  3. La tavola: potrete utilizzare, soprattutto se il ricevimento si svolge all’esterno, vecchi tavolacci anziché i classici tavoli, magari ricoperti da fresche tovaglie di lino, per renderli più eleganti. Sopra, decorate con petali e candele profumate magari inserendole all’interno di ciotole di vetro piene d’acque. Per i piatti, invece, vi consigliamo, le classiche ceramiche bianche decorate a mano che si è soliti trovare nelle antiche credenze delle nonne.  

Commenti

commenti